Blog di Camminidiluce

Diario di Pensieri, Insegnamenti, semplici impressioni della comunità di Camminidiluce

La Dea dell'Alba

Dea dell'Alba

La Dea greca dell'Alba, Eos (Aurora romana), è considerata una divinità straordinariamente antica, risalente alla prima lingua parlata nel bacino indoeuropeo, che costituisce la radice della maggior parte delle lingue ora parlate nel mondo occidentale e in India.

Continua a leggere
Taggati su:
  1230 Hits

Inno a Iside

Tantra_097
Perché io sono la prima e l’ ultima
Io sono la venerata e la disprezzata,
Io sono la prostituta e la santa,
Io sono la sposa e la vergine,
Continua a leggere
Taggati su:
  559 Hits

La Madre del Cielo e della Terra

Nut Madre dei Cieli e della Terra

Molte persone credono che le onnipresenti figurine femminili, spesso incinte trovate nei siti del Paleolitico e del Neolitico nell'antica Europa e nel Medio Oriente rappresentino la Madre Terra, da cui nascono le piante e gli animali e le persone che sono i suoi figli, ma i miti dei suoi successori in i primi tempi storici suggeriscono che potremmo pensare troppo in piccolo.

Continua a leggere
  394 Hits

Tara Verde la Madre di tutti i Buddha

Tara Verde la Madre di tutti i Buddha

L’aspetto principale di Tara è Tara Verde, la cui attività fondamentale è quella di proteggerci dalla paura e dai pericoli.
Tuttavia esistono numerosissime altre forme di Tara.
Così, oltre a Tara Bianca, abbiamo le 21Tara (corrispondenti ad altrettante strofe della “Lode in 21 omaggi”) e le 8 Tara (ciascuna delle quali protegge da una delle 8 grandi paure). Queste diverse forme non sono delle divinità diverse, ma differenti aspetti assunti dalla medesima divinità secondo le circostanze.
Altre divinità sono talora considerate sue espressioni, cioè aspetti di Tara.

Continua a leggere
Taggati su:
  3333 Hits

Madre e Padre Nostro "Pellerossa"

Madre e Padre Nostro "Pellerossa"

Essa è l'argento nel mio essere,
è nelle calde movenze del mio corpo.
E' la Luna tagliente che Cresce
quella tonda che Crea
e quella culla che Consola.

Continua a leggere
Taggati su:
  1189 Hits

La Dea

La Dea

E' una donna che irradia luce.
E' magnetica.
Se entra in una stanza sia i maschi che le femmine avvertono la sua presenza.
Ha potenza e tenerezza allo stesso tempo.
Ha una potente energia sessuale che non è dipendente dal suo aspetto fisico.

Continua a leggere
  2706 Hits

Lalla Arifa

Lalla Arifa

Lalla Arifa per i Musulmani, Lalleshwari per gli Indù, Lalla Ded (Lalla Madre), o semplicemente Lalla, la si può chiamare in molti modi, non è solamente la poetessa del Medioevo che ha colpito il cuore del popolo del Kashmir, ma è il simbolo più popolare e più potente dell’ethos regionale.

Continua a leggere
  3701 Hits

La Via del Tantra parte 7 "IL FUOCO E' DONNA"

La Via del Tantra parte 7 "IL FUOCO E' DONNA"

"Il fuoco è il Cielo
Il sole è la legna che arde e i suoi raggi sono fumo. 
La fiamma è il giorno, le braci sono la luna e le scintille  stelle. 
E' in questo fuoco che gli dei sacrificano la fede.[.......] 

Continua a leggere
  4222 Hits

La Via del Tantra - parte 2

La Via del Tantra - parte 2

Gli organi della vista, dell'udito, del gusto e dell'olfatto risiedono in modo sottile nella terra e negli altri elementi che appartengono a livelli di realtà inferiori, e il più elevato non va al di là dello stadio dell'illusione (māyātattva), mentre il tatto risiede al livello superiore dell'energia, in quanto sensazione sottile ineffabile a cui lo yogin aspira senza sosta; questo contatto sfocia infatti in una coscienza identica al puro firmamento, che brilla di luce propria. 

Abhinavagupta - Tantraloka XI, 29-33

Continua a leggere
  4047 Hits

La Grande Madre e la Vergine Maria

La Grande Madre e la Vergine Maria
b2ap3_thumbnail_Tantra_059.jpg
b2ap3_thumbnail_Tantra_037.jpg
b2ap3_thumbnail_Danza_dell_Anima_010_n.jpg

La prima rappresentazione divina affacciatasi all'umanità, ebbe le sembianze di una figura femminile. La Dea Madre onnipotente rappresentò il principio generatore dell'universo, in grado di controllare la vita e la morte.

La rigenerazione avveniva tramite attributi tipici del femminile: la capacità di generare, accudire e nutrire, non solo la vita umana, ma anche quella dell'intero pianeta e del cosmo.
Nelle civiltà antiche, inoltre, la donna costituiva l'elemento chiave per la sopravvivenza e
l'organizzazione sociale della comunità.

Da un attento studio delle culture preistoriche euro-asiatiche, si evince che la potenza e la forza procreatrice dell'universo, era incarnata dall'immagine di una donna e, il suo potere di generare e proteggere, era simboleggiato da attributi femminili.

Per moltissimo tempo, infatti, dal 30000 al 3000 a.C., l'umanità ha basato la propria religiosità, sul  concetto di "Dea Unica", figura che, secondo gli studi sull'archetipo primordiale, deriva dall'archetipo dell'Uroboro, l'immagine del serpente circolare che si morde la coda. Tale archetipo contiene in se la tipica dualità simbolica, costituita da elementi positivi e negativi, e rappresenta il "Grande Cerchio", in cui coesistono elementi femminili e maschili da cui, in un secondo tempo, si estrapolarono le figure del "Grande Padre" e quella della "Grande Madre".

L'Uroboro rappresenta, quindi, l'archetipo primordiale indifferenziato che, manifestatosi nella coscienza, è arrivato, attraverso l'elaborazione degli elementi simbolici in esso contenuti, alla prefigurazione della Grande Madre. Quest'ultima è costituita da elementi antitetici, la madre buona e quella terribile, e può agire in modo opposto: positivo, quando offre protezione, nutrimento e calore; negativo, quando si rifiuta, attraverso la privazione, di elargire il suo nutrimento.

Continua a leggere
  2132 Hits