6 minutes reading time (1140 words)

Theotokos: come la Dea Madre è diventata Maria

Tantra_196

Maria diventa Madre di Dio: l'anno 431 d.C. fu un momento importante nella storia della Regina del Cielo. Quello è l'anno in cui i padri della chiesa, riuniti ad Efeso nell'odierna Turchia, dichiararono ufficialmente che Maria è Theotokos, letteralmente, in greco, colei che diede alla luce Dio.

Più comunemente il suo titolo è parafrasato come Madre di Dio. Questo fu un importante passo politico, poiché chiarì ai teologi che Gesù era sia Dio che l'uomo. Forse altrettanto importante, tuttavia, ha pacificato le persone, che chiedevano che Maria fosse riconosciuta come una divinità.

Tecnicamente, la chiesa negava Maria come divina, come una Dea, ma in termini pratici, trasmetteva un senso di santità che la rendeva una valida rivale di quell'altra ibrida popolare dea dell'epoca ibrida romana / greca / egiziana, rappresentata variamente come Diana, Cibele e Iside. Come risultato della loro decisione, la divinità di Maria è stata capace di risplendere nell'arte, nella scrittura e nella devozione di coloro che la amano.

Belle opere d'arte in tutto il mondo descrivono Maria che tiene il figlio neonato esattamente come Isis aveva fatto per migliaia di anni prima di lei. Molte case oggi mostrano un asilo di Natale con Maria che guarda teneramente il bambino che è Dio incarnato. Maria viene indicata come Madre di Dio sia nelle chiese cattoliche sia in quelle ortodosse orientali, che insieme rappresentano la maggioranza dei fedeli cristiani.

Molte persone pregano questa Regina dei Cieli di intercedere per loro e le cure miracolose e le

protezioni di interi paesi in guerra sono attribuite a lei e alle sue icone. La Madonna di Vladimir, nella foto sopra, per esempio, si dice che abbia salvato la Russia da Tamerlano nel 1395, i Tartari nel XV secolo e persino dalla Germania nella Seconda Guerra Mondiale. Un'icona simile a Cosenza, in Italia, ha un punto che si dice rappresenti l'icona che ha assorbito la peste nel 16 ° secolo e ha protetto i residenti della città da quella terribile malattia. Ed è proprio quello che le sue icone possono fare.

Ecco una copia di quella che è considerata una preghiera molto antica per Maria, risalente forse al 2 ° o 3 ° secolo:

Ci rivolgiamo a voi per la protezione,
Santa madre di Dio
Ascolta le nostre preghiere
e aiutaci nei nostri bisogni.
Salvaci da ogni pericolo
Vergine gloriosa e benedetta

Contesto storico dell'anno Maria è stata nominata Madre di Dio: l'Impero Romano era in declino nel 431 d.C. In poco più di 40 anni, secondo molti storici, l'Impero Romano d'Occidente, con sede a Roma, sarebbe caduto. L'Occidente e l'Oriente si erano divisi in imperi separati e l'Impero d'Oriente sarebbe stato governato per altri mille anni da Costantinopoli (ora chiamata Istanbul) in Turchia. Al giorno d'oggi non sentiamo tanto parlare della metà orientale a scuola, ma quando lo facciamo, viene solitamente definito l'Impero Bizantino.

Le persone che vivevano lì, tuttavia, non si chiamavano Bizantini. Si chiamavano Romani. La cultura e l'apprendimento continuarono lì, mentre l'Occidente affondò nel Medioevo e sviluppò la cultura medievale celebrata così spesso nella leggenda e nelle fiabe. Mentre l'Occidente declinava, però, il cristianesimo era in aumento.

In che modo il cristianesimo ha conquistato l'Occidente? Cominciò circa 100 anni prima che i padri della chiesa si incontrassero ad Efeso, quando l'imperatore di una Roma unita, l'imperatore Costantino, si convertì dopo una battaglia vittoriosa che attribuì all'intervento del Dio dei cristiani. L'intera Roma fu convertita ufficialmente sotto il futuro imperatore Teodosio nel 391 d.C. Quindi l'impero si divise in metà orientale e occidentale nel 395 d.C. L'impero orientale era governato da Costantinopoli, una città che era stata precedentemente fondata da Costantino (da cui il nome) come città cristiana. Molto più tardi, nell'XI secolo, la religione dell'est, tra cui la Grecia, la Turchia e l'Europa sud-orientale, fu divisa dal cattolicesimo romano, diventando la Chiesa ortodossa orientale. I fedeli ortodossi, come i cattolici, venerano Maria.


Nell'anno 431, tuttavia, la chiesa era ancora più o meno unita e i padri della chiesa si riunirono per il Terzo Concilio Ecumenico di Efeso. Ogni volta che si incontravano in questo modo, le idee teologiche sarebbero state trasformate in dogmi ufficiali, le chiese con idee teologiche diverse sarebbero state dichiarate eretiche e alcune chiese si sarebbero staccate dal cristianesimo "mainstream" e generalmente svanire nell'oscurità. Questa volta, 250 vescovi si sono presentati per votare se Gesù fosse Dio e uomo contemporaneamente e, quindi, se Maria fosse letteralmente la Madre di Dio. La fazione pro-Theotokos (Madre di Dio) era sostenuta, non a caso, dagli egiziani, che veneravano immagini di Maria che ricordavano quelle di Iside. 

Non è un caso, sicuramente, che Efeso fosse la casa di una delle sette meraviglie del mondo antico, il Tempio di Artemide. Artemide (Diana romana) era una potente dea greca, una delle 12 olimpioniche, una Vergine che proteggeva madri e bambini, una cacciatrice spesso associata alla Luna. Il suo bellissimo tempio di Efeso è stato presumibilmente demolito pietra per pietra da una folla cristiana circa 30 anni prima che si riunisse il Terzo Concilio Ecumenico.

Questa statua di Artemide / Cibele mostra il suo busto coperto di petti e la sua gonna coperta di animali. È dal suo tempio di Efeso e risale al 1 ° secolo.

Artemide era, in Efeso, fusa, piuttosto stranamente, con la Dea Madre Terra, Cibele, che è la fonte sia dell'immagine della Dea (mostrata a sinistra) che della sua associazione con gli animali. Forse più significativo, Cibele era la madre di Attis, un dio-eroe, che morì e fu resuscitato da lei. Il culto di Cibele in Turchia potrebbe essere stato davvero molto antico.

I Greci la consideravano la Madre degli Dei, la Magna Mater, e le sue immagini simboliche sono coerenti con quelle di una Dea preistorica venerata in Turchia già nel 6000 a.C. (Questo è 2.000 anni prima che alcuni letterati biblici credessero che il mondo fosse iniziato, e 4.000 anni prima che Abramo diventasse padre del popolo ebraico. Inoltre, ovviamente, 6.000 anni prima dell'inizio del cristianesimo).

Il semplice fatto della questione, è che le persone avevano bisogno di una madre divina. Avevano adorato la Dea Madre per migliaia di anni qui e con la chiesa che diventava sempre più maschile, patriarcale, monoteista e intollerante verso le altre religioni, la gente aveva bisogno di uno sfogo per il loro desiderio profondamente sentito di venerare il divino femminile. Quindi forse non sorprende che la gente abbia chiesto che Maria sia chiamata Madre di Dio. E così era. Dal 431 in poi, la devozione a Madre Maria crescerà in arte e architettura, canto e inno.

I Fedeli avevano nuovamente la Regina del Cielo, come è sempre stato dall'origine dell'uomo ma con un nuovo nome, Maria (Madre del Figlio), e non più come Grande Madre (Madre di Tutte le Creature)  e questo non è una cosa da poco...la Dea Madre ora non più Libera, da ora in poi asservita assoggettata e soggiogata dal Dio Unico.

Non importa se vedi l'Aura
Quando la Terra ammirava il Cielo

Related Posts