Etimologia della parola sesso

Sessualità Sacra

Le parole possiedono un Quid sacro...spesso queste sono impregnate di una sostanza antica, potente, ma tuttavia dimenticata e più volte rimaneggiata dalle varie caste fallocratiche...che ancora cercano di agguantare strettamente con un ultimo colpo di coda ciò che il 2017 ha trascinato via...liberandosene dentro le oscure acque primordiali della Matrix.

Se percorriamo la strada a ritroso quando il mondo era ancora mutuale,Materno, egualitario, allora notiamo che le parole sapevano di qualcosa di magico, arcaico, fatto di rituali apotropaici primitivi...di amuletum...impastati con la terra e la saliva delle anziane o con il mestruo delle giovani...in quella frazione lunga cento cinquanta mila anni ogni parola era intessuta di Femminino Sacro.

Dal latino SEX-US ... e SEC-US, che alcuni confrontano con il greco TEK_OS... solo più tardi...Theotókos (in greco antico: Θεοτόκος; in latino Deipara o Dei genetrix), adattato in italiano come Teotoco o, più raramente, Teotoca, è un titolo cristiano attribuito a Maria di Nazareth il 22 giugno 431, durante il Concilio di Efeso...che significa "nato"procreato"...esteso al verbo latino Textere...tessere, con le proprie carni...un altra SE stessa...pro- creare una nuova vita, l'atto più Sacro e grande in assoluto.

Sessualità, come tutte le parole antiche... deriva da una parola che indica gli organi di riproduzione Femminile...ricordiamo che all'origine, e sino al tempo dei Romani, tutto era di genere Femmina, perché ancora impregnato di Sacrum...il Sacer Rito di Mater Tellus.

L'arte di tessere da sempre è appartenuto alle caste Sacerdotali Femminine...solo Esse sapevano comprendere tale "regola"...ed affinarla, comprenderla, aggrovigliandovi magie...annodandovi destini, pura potenza in movimento circolare...un corollare d'incanti d'indubbia potentia.

Un ipnotico raccogliere di sostanza sovrasensibile...atta a muovere il cosmo...le mani femminili spingevano e guidavano i meccanismi celesti...COME IN CIELO COSI IN TERRA...e decidevano mutualmente...addestrando il fato, in ogni circostanza che fosse la natalità, o la morte, la pace o la guerra...ad ogni viaggio suo terreno..

Arianna, Penelope;Elena, Aracne ,Procne...loro prima di noi hanno intessuto il mondo manifesto di luci e d'ombre...durante le varie epoche...voluta dopo voluta.
Ma da SEX-US... SEX deriva anche il numero sei, ne troviamo memoria in tutte le lingue di derivazione latina...inoltre anticamente i numeri possedevano una valenza che va oltre la comune comprensione attuale...Pitagora questo lo sapeva, ma quasi tutto fu perso...il resto volutamente e dovutamente occultato.


Il sei si ottiene dall'unione di una coppia di triadi...che si fondono in una danza cosmicotantrika sui vari livelli sottili...per poi manifestarsi nel numero...e farsi materia pesante-pensante- che -ha coscienza-di- sé- in- divenire.

Il sesso manifesta la sua valenza magica nel'unione dei suoi opposti Femmina-Maschio...Ella riprende con se il maschio e lo conduce dentro i suoi segreti...in un unione Salvifica di nutrimento e purificazione dei vari corpi...in un lavacro di Amore immortale...solo cosi egli può ascendere nella scala di Ottave ed essere ricondotto sulla via Monadica.

 Di Morrigan Donnaluna

La Madre del Cielo e della Terra
Mi Dissero...